Quanto cresce il FOOD & GROCERY nella spesa degli italiani online?

L’e-commerce del food & grocery a livello mondiale vale 3 miliardi di euro, equivalente al 5% di tutto il mercato online. In Italia la percentuale scende a circa il 2%, mentre il tasso di penetrazione del comparto in rete pari è allo 0,25%. Nella classifica dei mercati internazionali, del resto, il nostro Paese si colloca in coda per valore e penetrazione dell’online (4%) ma dopo Cina e India risulta al terzo posto per percentuali di crescita annua +17%.


In Italia la spesa tramite il canale eCommerce per il settore Food&Grocery ha raggiunto quota 575 milioni di euro con una crescita record del 30% su base annua, da datiforniti dall’Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano.

Nel Food&Grocery la componente principale – in termini di valore degli acquisti – è rappresentata dall’Alimentare, pari al 90% del comparto, per un valore di 519 milioni di euro, in crescita del 27% rispetto al 2015. La componente Health&Care pesa per il restante 10%. L’Alimentare è a sua volta composto per oltre il 90% dall’acquisto di prodotti Food e per meno del 10% dal Wine. In particolare, nel Food il 60% della domanda si riferisce all’acquisto di prodotti “secchi” (ossia confezionati, incluso il caffè), il 31% ai “freschi” (prodotti a temperatura controllata, incluso il cibo pronto), il 7% alle “bevande” e il restante 2% ai “surgelati”.

I numeri parlano di un potenziale che è ancora in grandissima parte inespresso. “Se da un lato permane la diffidenza dei consumatori nell’acquistare prodotti freschi online, dall’altro è vero che altri settori, da quello del vino ai surgelati, sono tra i più cercati. È evidente, del resto, come l’e-commerce, inteso nella pienezza del suo significato, ossia come canale in cui alla vendita diretta si affianca quella indiretta, rappresenti un’opportunità per le aziende del settore. Alcune statistiche indicano come la vendita offline stimolata dall’online rappresenti il 48% del totale del mercato del settore food&grocery”, sottolinea Gianpaolo Fascina, senior partner di Gea.

“Il digitale consente alle aziende alimentari e del grocery di competere ad armi pari, indipendentemente dalla loro grandezza e dal loro potere economico. Imparare a usare gli strumenti che esso offre è dunque essenziale per ritagliarsi un proprio spazio”, puntualizza Elisabetta Taverna, Industry Head Consumer Good di Google.

Fonte www.osservatori.net

Se vuoi avviare un'attività di vendita online, richiedici una consulenza, i nostri esperti sono a tua disposizione per qualsiasi informazione.

Sono Interessato ad una Consulenza per e-Commerce

Vogliamo discutere di un nuovo progetto web su misura?